Norcia

La Valnerina è stato centro di irradiamento della spiritualità Umbra grazie alla presenza iniziale di gruppi numerosi di monaci provenienti dalla Siria, sulla quale si è innestato in modo massiccio l’ordine fondato da San Benedetto da Norcia. Lungo la valle del fiume Nera si mescolano boschi, abbazie, paesaggi e… profumo di tartufi.

DA VEDERE IN MEZZA GIORNATA

Chiesa di San Benedetto: costruita sul luogo dove sorgeva la casa natale di San Benedetto e della gemella Santa Scolastica. Presenza di reperti romani

Castellina: fortificazione Cinquecentesca che ospita una interessante collezione artistica, comprendente notevoli statue lignee, antichi crocefissi del XII e XIII secolo, pale d’altare e delicate sculture rinascimentali. Nella stessa sede è stata recentemente collocata l’interessante collezione etrusca Massenzi

Il giro città che include la chiesa affrescata di Sant’Agostino, la Cattedrale di Santa Maria Argentea ed il “Tempietto”.

 

CON UN PO’ PIU’ DI TEMPO

Una breve escursione permette di salire a circa 1400 metri sul Piano di Castelluccio, luogo della celebre “fiorita” primaverile, e di visitare il caratteristico borgo medievale sullo sfondo dei Monti Sibillini.

In alternativa, una escursione d’incanto in Val Castoriana ,con sosta a Campi e visita dell’Abbazia di Sant’Eutizio, primitiva tebaide di anacoreti cristiani orientali e successivamente famoso e influente monastero benedettino.

 

E NEL TEMPO LIBERO…

Prodotti enogastronomici, formaggio pecorino, norcineria, tartufo.

 

ABBINAMENTI CONSIGLIATI A SCELTA TRA

Spoleto, Cascia, Valnerina, Vallo di Nera.

TOP