Terni

Città di antica origine ma di aspetto prevalentemente moderno, Terni è uno dei due capoluoghi di provincia dell’Umbria. L’aspetto urbanistico ed il tessuto edilizio della città, di matrice squisitamente novecentesca, nascondono ragguardevoli episodi d’arte.

DA VEDERE IN MEZZA GIORNATA

Chiesa di San Salvatore: l’edificio, di origine paleocristiana, fu completato ed arricchito in epoca romanica. Costruito al disopra di un preesistente edificio romano, spicca per la sobria bellezza della struttura architettonica ed offre al visitatore un suggestivo effetto straniante dovuto alla collocazione dell’antica chiesa nel mezzo del paesaggio urbano otto-novecentesco. All’interno interessanti affreschi trecenteschi
 
Palazzo Spada: importante edificio signorile edificato nella seconda metà del sedicesimo secolo per volere dell’omonima famiglia di patrizi ternani. Attualmente ospita la sede del Comune di Terni
 
Anfiteatro romano: recentemente sottoposto ad imponenti interventi di restauro, l’anfiteatro costituisce convincente testimonianza del notevole ruolo territoriale ed economico assunto dalla città di Terni in epoca romana. Reca tracce ben conservate di “opus reticolatum” di cromo ed offre effetti di particolare suggestione durante la stagione estiva ospitando concerti, spettacoli teatrali, manifestazioni culturali di ogni genere
 
Chiesa di S. Francesco: monumentale edificio religioso romanico-gotico, è uno dei gioielli architettonici della città. Assolutamente imperdibile la Cappella Paradisi con affreschi del pittore folignate quattrocentesco Bartolomeo di Tommaso. Il soggetto del Giudizio Universale è qui rappresentato con estro fantastico e visionario
 
CON UN PO’ PIU’ DI TEMPO
 
CAOS (CENTRO ARTI OPIFICIO SIRI)*:  con i suoi 5600mq conserva esposizioni permanenti e spazi espositivi diversificati tra i quali segnaliamo il Museo Archeologico, il Museo De Felice con la quadreria antica, la sezione contemporanea con l'esposizione  monografiche Orneore Metelli e Aurelio De Felice e per finire la collezione delle grafiche. Nella quadreria si segnalano la splendida tavola di Piermatteo d’Amelia, lo Sposalizio mistico di Santa Caterina di Benozzo Gozzoli e la crocefissione di Niccolò di Liberatore detto l’Alunno.
 
Cattedrale dell’Assunta:  duomo di Terni si presenta come un’autentica stratificazione di stili e differenti modelli architettonico-decorativi: dal paleocristiano al barocco attraverso la fase romanica

 

E NEL TEMPO LIBERO…

La città è nota per l’eleganza delle sue boutiques e la qualità delle sue pasticcerie. Una passeggiata attraverso le vie del centro storico quindi soddisferà le esigenze degli amanti dello shopping e quelle dei golosi

 

ABBINAMENTI CONSIGLIATI A SCELTA TRA

Narni – Amelia – Cascata delle Marmore

 

                                                         

TOP