Città di Castello

Città posta ai confini tra Umbria e Toscana, si presenta oggi con tracce importanti dell’epoca rinascimentale. Importante sede di vari musei, tra cui quelli legati alla figura di Alberto Burri protagonista dell’arte italiana del secondo dopoguerra. 

DA VEDERE IN MEZZA GIORNATA

Piazza Gabriotti: sulla quale si affacciano la Cattedrale dei Santi Florido e Amanzio,il trecentesco Palazzo del Podestà e la Torre del Vescovo

Pinacoteca Comunale*: secondo museo della regione per importanza e ricchezza delle collezioni. All’interno del Palazzo Vitelli alla Cannoniera, sono ospitate opere di Raffaello, Signorelli e vari artisti locali

Chiese San Francesco, San Domenico e Santa Maria delle Grazie. 
 

CON UN PO’ PIU’DI TEMPO

Fondazione di Palazzo Albizzini*: palazzo rinascimentale, ospita le opere donate da Alberto Burri alla sua città natale, artista tra i principali esponenti dell’arte informale in Italia

Ex Seccatoi del Tabacco*: ospitano le opere di grandi dimensioni e più recenti di Burri in un ambiente di rara suggestione, frutto di riconversione di impianti industriali

Museo del Duomo*: da visitare per la presenza del Tesoro di Canoscio, esempio di arredo liturgico del VI secolo
 

E NEL TEMPO LIBERO 

Città di Castello offre interessanti laboratori di tela umbra.

ABBINAMENTO CONSIGLIATO

Gubbio

 

*ingresso a pagamento

N.B. ATTENZIONE GLI EX SECCATOI DEL TABACCO SONO CHIUSI PER AMPLIAMENTO FINO AL 31 MAGGIO 2016

TOP