Umbria Romanica

 
 
Di seguto si presentano due proposte di itinerario nell’Umbria romanica, senza pretendere di  esaurire la possibilità  di visita agli esempi di opere d’arte tra XII e XIII secolo, che  hanno avuto qui una larga diffusione. A margine annotiamo ancora la presenza  nel territorio della  Basilica Inferiore di San Francesco in Assisi, il Duomo di San Feliciano a Foligno, le abbazie di San Felice a Giano dell’Umbria, S.Maria in Pantano presso Massa Martana e Santa Maria Assunta a Otricoli.
 
 
1) LE CHIESE E LE CATTEDRALI ROMANICHE IN VALLE UMBRA
 
FULL DAY-DAY: SPOLETO- BEVAGNA
 
Quella particolare porzione di Umbria  compresa tra Assisi e Spoleto  ha conosciuto uno straordinario sviluppo dell’architettura romanica, particolarmente pregevole perché inserita nell’affascinante tessuto delle città medievali.
 
MATTINA: l’itinerario guidato di Spoleto tocca  due eccezionali esempi di arte romanica, il primo  riguarda la chiesa  di San Pietro extra-moenia, costruita come sepoltura vescovile e decorata da bassorilievi  in facciata espressione della cultura e della  religiosità medievale. Fulcro della visita è senz’altro la  Cattedrale di Santa Maria Assunta, dall’interessantissimo iter storico-artistico. Oltre alla facciata, anche il pavimento musivo interno rivela l’origine romanica (1198). Di particolare rilievo il crocifisso di “Sozio” (XII sec.).
Lungo il tragitto per la tappa successiva, sosta al Tempietto del Clitunno*, si tratta di un prezioso luogo di culto , secondo alcuni paleocristiano, secondo altri di epoca longobarda, costituito con materiali di reimpiego da antichi templi sacri al fiume Clitunno.
 
POMERIGGIO: visita guidata al centro storico di Bevagna, dove nella centrale piazza Silvestri si trovano due gioielli di epoca romanica,  le chiese di San Silvestro e San Michele Arcangelo. Il fitto rapporto, a volte conflittuale, tra Impero e Papato dell’epoca,  ha lasciato traccia  indelebile nelle sculture e nelle iscrizioni delle architetture.
 
 
 
2) IL ROMANICO DELL'UMBRIA MERIDIONALE
 
FULL DAY: NARNI – SAN PIETRO IN VALLE
 
Notevole è la concentrazione di monumenti romanici nelle città dell'Umbria meridionale. Un percorso non frettoloso potrebbe toccare alcune testimonianze  del territorio quali la particolarissima architettura di S.Alò a Terni , San Nicolò a Sangemini, e la bellissima Santa Maria Assunta a Lugnano in Teverina.
L’itinerario qui proposto tocca le località di Narni, lungo la Flaminia,  e di San Pietro in Valle, all’imbocco della Valnerina.
 
MATTINA: visita guidata di Narni. L’antica colonia romana di Narnia conserva un centro storico di particolare fascino. Il Duomo di San Giovenale  conserva il sacello del santo decorato da un interessante mosaico cosmatesco. Nel percorso cittadino, da vedere la suggestiva  chiesa di Santa Maria in Pensole e le sue navate ad archi ribassati.
 
POMERIGGIO: visita  guidata al complesso di San Pietro in Valle in Valnerina.  Fondata come abbazia longobarda (VIII sec.) e  affiancata da un campanile di tipo  lombardo, la chiesa ospita all’interno uno dei più importanti cicli di affreschi romanici del Centro Italia: le pitture, datate al XII sec. mostrano influssi bizantini e romani, vicini agli esempi spoletini coevi. Si conserva infine il paliotto d'altare, raro esempio di arte longobarda,  opera di Ursus Magister
 
 
*ingresso a pagamento 
 

TOP